Trilogy "Be Agile" Educational

per inviare i vostri feedback e per qualsiasi informazione sul progetto scrivete a

beagile@trilogy.it

MODULO ISCRIZIONE


Il progetto #trilogyBeAgile Educational consiste nell’introdurre il concetto di "Agilità", con i suoi principi e fondamenti, agli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado, agli studenti universitari e ai professionisti.

La metodologia Agile, nata in origine nel campo dei software, può essere applicata con buoni risultati anche per sviluppare competenze formative e, in particolare, quelle di tipo decisionale necessarie agli alunni in procinto di concludere i diversi cicli d'istruzione, per affrontare la scelta successiva e, più in generale, il proprio progetto di vita.

Nello specifico, gli alunni potranno acquisire capacità analitiche, retrospettive, empatiche e di lettura dei propri vissuti, mediante metodologie innovative, non limitate alla lezione frontale, che sono in grado di attuare un pieno coinvolgimento dei ragazzi attraverso brevi esercizi pratici.

#trilogyBeAgile utilizza tecniche e metodologie dell’Agile coaching quali la facilitazione visiva, il Kanban, la metodologia Scrum, oltre che l’utilizzo dei mattoncini con le tecniche LEGO® SERIOUS PLAY®.

#trilogyBeAgile Mood Radar
ai partecipanti viene chiesto come prima cosa di indicare le proprie aspettative riguardo al corso (pallino rosso) e successivamente, come ultima cosa, di confermare o modificare il primo giudizio (pallino verde).




    Parlano di noi

    Il Cittadino di Monza e Brianza, 07-03-2019



    Take Away


    Grazie al progetto "Be Agile" ho capito realmente cosa vuol dire lavorare in gruppo, mettersi in gioco e porsi degli obiettivi comuni. L'incontro più interessante è stato quello finale durante il quale Andrea e Chiara ci hanno parlato del "Problem Solving" utile non solo nell'ambiente scolastico, ma soprattutto nella vita quotidiana. E' stata una delle esperienze più interessanti e utili fatta al liceo e la consiglio a tutti coloro che vogliono conoscere meglio se stessi e capire quali sono le proprie capacità e potenzialità.
    -- Anna Arosio

    Mi è servito per imparare a valorizzare le mie capacità e le motivazioni che mi spingono a raggiungere i miei obiettivi. Ho anche capito l'importanza di analizzare ciascun evento da diverse prospettive per risolvere eventuali problemi e perciò riporterò i contenuti trattati all'interno del progetto nella vita quotidiana. Non è mancata neanche la componente del divertimento, che ha reso tutto più leggero ma allo stesso tempo intenso.
    -- Elena Colombo

    Lo consiglierei perché è un'esperienza che mi ha portata a riflettere su me stessa, dandomi il tempo di pensarmi e di pormi dubbi e domande. Per di più mi ha insegnato metodologie utili per risolvere i problemi. L'ho ritenuta un'esperienza molto personale ma anche bellissima da svolgere in gruppo per collaborare divertendosi.
    -- Alessia Ottolina

    L'attività mi ha sorpreso molto perché mi ha permesso di spaziare sulle mie capacità e potenzialità, che spesso non prendo in considerazione. Un'attività di orientamento a tutto tondo che prima di concentrarsi sulla scelta della facoltà universitaria mette a fuoco la nostra persona, la quale deve essere scoperta e riscoperta ogni giorno, mettendola sempre in gioco nelle infinite possibilità che ci offre la vita. Per vivere pienamente è necessario conoscersi e mettersi continuamente in discussione, smettendo così di adagiarsi sulla nostra comfort zone, per esplorare nuovi mondi ed esperienze che permettono di realizzarsi a pieno. Nozioni e pillole di vita per niente scontate, che non vedo l'ora di mettere in pratica!
    -- Yasmin Frascaria